Giornata mondiale della sicurezza in rete

L’11 Febbraio, in occasione della giornata mondiale per la sicurezza in rete, i bambini di 5 anni hanno riflettuto insieme sull’uso che ciascuno di loro fa delle tecnologie di casa. I cellulari e i tablet esercitano un’indiscutibile attrazione sui bambini più piccoli e un utilizzo responsabile degli stessi può rappresentare un’ ulteriore occasione di apprendimento e crescita. Come sempre la differenza fra l’uso e l’abuso è determinata dagli adulti. È “nelle nostre mani”, questa volta è proprio il caso di dirlo.

IO LEGGO PERCHÉ…

Se lunedì 21, intorno alle ore 17, qualcuno fosse entrato nella nostra scuola si sarebbe ritrovato improvvisamente immerso in un’atmosfera da favola.
Poggiate sulle ali di una musica dolce le parole di una bellissima storia volavano dalla bocca di Martina alle orecchie di bambini e adulti attenti ad ascoltarle. Martina è la nostra libraia di fiducia e nessuno conosce i libri per bambini meglio di lei che li sfoglia tutti i giorni!
I bambini erano i cinquenni e gli alunni della classe Prima accompagnati dalle insegnanti e dai loro genitori.
Dopo aver ascoltato il bellissimo racconto ci si è divertiti a pescare le parole e a scegliere la nostra preferita: pace, sorella, serenità, ballare, amore…di belle parole è lastricato il cuore di chi si ferma un attimo ad ascoltarlo.
Al termine del laboratorio i genitori e i bambini hanno scelto qualche libro prezioso da regalare alla scuola così che diventi patrimonio di tutti e tutti possano godere della poesia delle loro pagine.

Autunno…è tempo di stare a scuola!

Mentre l’autunno arriva a raffreddare le nostre case a scuola l’atmosfera è sempre più calda. Anche in quest’anno scolastico il nostro plesso può vantare la frequenza di 27 bambini che fanno ben sentire il loro calore e la loro energia. A dare supporto alle maestra Anna e Stefania, da anni ormai stabili in quel di Verrua, sono arrivati il maestro Giuseppe e le maestre Marzia, Martina e Rosanna. C’è da fare per tutti! I bambini più grandi hanno fretta di imparare , pronti sul trampolino che li farà tuffare nel mondo della scuola Primaria, quelli più piccoli, con una mano all’insegnante e una alla mamma, si dividono fra curiosità e timori. Ma basta una canzone, un gioco, un pennello a convincerli che la scuola dell’infanzia è il posto migliore dove giocare sul serio a diventare grandi.

GIUGNO E’ ARRIVATO!

Anche quest’anno è arrivato il mese di Giugno! Quanti appuntamenti importanti in questo mese tanto atteso!
Nei giorni 3-4-5 Giugno i bambini dell’ultimo anno sono andati al mare con le loro maestre: un lungo viaggio in treno fino a Bordighera e poi, con una bella passeggiata accanto al mare, si è raggiunta la casa valdese di Vallecrosia che da diversi anni ospita le risate e l’entusiasmo dei bambini di Verrua Savoia.
Il giorno 8 abbiamo festeggiato, presso il teatro di Crescentino, la fine dell’anno scolastico cantando insieme e assegnando ai bambini grandi i meritati diplomi.
Il giorno 12 abbiamo chiuso in bellezza con una bellissima uscita didattica . Ci siamo infatti recati al “Munlab” di Cambiano dove abbiamo scoperto come si lavora l’argilla e quante cose belle e utili si possono fare con questo prezioso materiale.

Sono passati 10 mesi in un soffio e anche se adesso siamo tutti un po’ stanchi sappiamo di essere anche tutti un po’ più grandi…maestre comprese!

Faberteatrando!

Il giorno 14 Febbraio abbiamo festeggiato il nostro amore per il teatro ❤️!
Come facciamo ogni anno, da diverso tempo, siamo andati dagli amici della scuola di Lauriano per assistere insieme a uno spettacolo della compagnia “ Faber teater”.
Anche i bambini più piccoli, intimoriti dalla loro prima uscita sul grande pullman, hanno scoperto in fretta che questa nuova esperienza era una occasione in più per divertirsi ed imparare. E lo abbiamo fatto entrando con gli attori nel magico baule degli animali…???

Laboratorio …di ritratti!

Il giorno 19 Dicembre , come ci aveva promesso, Luisella, la nostra guida alla mostra di Van Dyck, è venuta a trovarci a scuola e insieme a lei abbiamo ripercorso la nostra visita, ricordandoci dei quadri che avevamo osservato e delle storie che lei ci aveva raccontato. Era incredibile scoprire quanti particolari ancora ci ricordassimo di tutto quello che avevamo visto e vissuto!

Proprio come Van Dyck, abbiamo provato a fare un ritratto di qualche persona che per noi fosse molto importante cercando di disegnare le cose come lui avrebbe fatto, ovvero raccontando, attraverso il dipinto, non solo come queste persone fossero fatte ma anche che cosa facessero nella loro vita. Abbiamo dovuto usare la testa e le mani ma abbiamo capito che solo così si può diventare grandissimi artisti!

 

In gita a Torino!

Il giorno 7 Dicembre, insieme agli alunni della classe Prima, noi bambini frequentanti l’ultimo anno di scuola dell’infanzia ci siamo recati in visita didattica alla mostra di Van Dyck presso la Galleria Sabauda di Torino. Nonostante il freddo pungente del mattino ci abbia accolti al punto di ritrovo della stazione di Crescentino , la giornata è stata divertente, istruttiva e densa di emozioni. Quando siamo arrivati alla stazione di Torino Porta Nuova abbiamo trovato ad aspettarci la nostra guida, Luisella, che è rimasta insieme a noi tutto il giorno e ci ha guidato alla scoperta della bellezza della città e della mostra. I quadri erano impressionanti per maestosità e bellezza e le storie delle donne e degli uomini che erano dipinti erano molto curiose: c’era anche una regina che era stata obbligata da suo figlio a vivere rinchiusa in un castello lontano da lui! Abbiamo osservato i quadri con attenzione, ascoltando  tutto quello che la guida sapeva raccontarci di quel grande pittore e del significato delle cose che dipingeva.

Quando siamo usciti affamati dalla mostra siamo andati a rifocillarci con un’ottima pizza e, dopo aver finito il pranzo, ci siamo incamminati per andare a riprendere il treno. Sulla strada del ritorno ci siamo fermati a guardare con occhi piena di meraviglia il palazzo dove era nato un re molto importante. Abbiamo fatto una bella foto davanti a un grandissimo calendario dell’avvento e ci siamo incantati davanti  alle vetrine che esponevano un particolarissimo villaggio natalizio. Abbiamo addirittura visto la mole Antonelliana fatta con i Lego!

La nostra guida Luisella ci ha salutati  con la promessa di tornare presto a trovarci a scuola per continuare a insegnarci tante cose sull’arte e diventare, così, un po’ artisti anche noi.