CONTINUITA’

Il 12 dicembre  la nostra giornata-ponte.

Le classi quinte della primaria di: Brusasco, Cavagnolo, Lauriano, Monteu e Verrua hanno preso parte a lezioni diverse presso la scuola media.

Una mattinata in cui i ragazzi di quinta hanno conosciuto nuovi “Prof”, nuove materie e futuri compagni.

Assistere a delle lezioni per loro è stata un’esperienza di grande curiosità ed entusiasmo ed anche utile per fugare qualche dubbio o paura.

Foto

Corsa campestre d’Istituto

Si è tenuta il 17 novembre  la corsa campestre, in occasione della quale si sono ritrovati in campo i ragazzi della scuola media di Brusasco e di Casalborgone, accompagnati dai docenti di educazione fisica. Non appena pronti  i ragazzi si sono cimentati  nelle gare e si sono sfidati, in una sana competizione. Le ragazze e i ragazzi hanno dimostrato determinazione e grande volontà.

a breve le foto

TUTTI IN BANDA

La visita della banda di Brusasco, diretta dal maestro Angelo Gavassa, ha come sempre avuto successo. I musicisti della banda sono intervenuti presentando i vari strumenti e i gli alunni delle classi prime hanno partecipato con entusiasmo al workshop e al concerto finale.

Gli incontri con la Banda sono un appuntamento fisso che ha permesso in questi anni di avere nuovi iscritti e come più volte ricordato dal direttore Gavassa “ Il futuro della nostra banda è nelle nuove generazioni “.

FOTO

ACCOGLIERE SINONIMO DI DARE E RICEVERE

Oggi 3 ottobre 2016 si celebra la Giornata della memoria e dell’accoglienza. Era il 3 ottobre 2013 in piena notte, un barcone stracarico di migranti africani, in maggioranza eritrei, stava avvicinandosi all’isola di Lampedusa.  Era una carretta del mare, un vecchio peschereccio di 20 metri partito dal porto di Misurata due giorni prima. A bordo tantissimi uomini, donne e bambini. Tanti disperati che fuggivano dalle loro terre natie spinti dalla speranza che altrove ci fosse anche per loro la possibilità di un futuro migliore. Giunto in vicinanza dell’isola dei Conigli, in prossimità di Lampedusa, venne gettata a bordo una torcia che scatenò un incendio a bordo. Il barcone affondò a mezzo miglio dalle coste di Lampedusa, capovolgendosi.

portalampedusa3ottobre20161003_07505620161003_075121

MOSTRA: CAMMINARTE

Il tema proposto in questa mostra, è un fenomeno straordinariamente attuale che ogni giorno si concretizza nel disperato tentativo di uomini che lasciano il proprio paese d’origine sfidando le numerose insidie di un lungo viaggio, attraverso il mare, con la sola speranza di raggiungere la tanto agognata meta. L’immigrazione, questione tanto spigolosa quanto dibattuta, sarà dunque protagonista di questo percorso. E’ un progetto rivolto a tutta la cittadinanza che non vi lascerà indifferenti. Vi ritroverete in una mostra itinerante, E’ L’ARTE CHE MIGRA. Questa mostra esplora il tema dell’immigrazione attraverso i varai contributi che le scuole hanno apportato. I ragazzi con l’ausilio dei docenti hanno scelto di dare varie forme artistiche per rappresentare al meglio il concetto di immigrazione.

.

Torino tra arte, storia romana e orientale

I ragazzi delle prime sono stati in visita presso Torino. Uscita didattica che si inscrive perfettamente nel progetto didattico della Torino verticale. Infatti i ragazzi hanno scoperto il lato romano di Torino. Oltre questo aspetto, hanno potuto ammirare i quadri di Matisse: una mostra, inaugurata il 12 dicembre, si protrarrà fino al 15 maggio 2016 a Palazzo Chiablese e che racconta di un Matisse “follemente ansioso”. Dopo aver pranzato nella splendida cornice di Palazzo Reale, i nostro ragazzi hanno visitato il MAO -museo di arte orientale- svolgendo al suo interno un simpatico laboratorio.

LA SCUOLA INCONTRA L’ ARMA DEI CARABINIERI

La scuola ha ospitato l’Arma deI Carabinieri per un incontro che si inscrive all’interno dell’educazione alla legalità”. E’ stata data la possibilità ai nostri allievi di confrontarsi su problematiche di estrema attualità, ricevendone l’autorevole riscontro da parte dell’Arma dei Carabinieri.

Costruire nei giovani la coscienza delle regole e di una positiva socialità anche attraverso l’analisi del fenomeno del bullismo, comportamento antisociale per eccellenza. Questa è stata la strategia del programma educativo, organizzato dai Carabinieri del comune di Cavagnolo.

In questo senso l’interazione proficua fra Scuola e Arma dei Carabinieri (nella duplice veste di operatrice della sicurezza ma anche di educatrice) diviene una componente imprescindibile per creare la giusta alchimia nel processo di sviluppo del senso civico delle future generazioni.

VISITANDO CASALE

Classi prime e seconde in visita presso Casale.

Casale è una città ricca d’arte, storia, tradizioni e cultura, come dimostrano le dimore nobiliari, i palazzi storici, i monumenti, le chiese e i celebri castelli disseminati sulle colline monferrine.

I ragazzi hanno visitato il centro storico, che rappresenta la migliore testimonianza dell’illustre passato di Casale, il Duomo, uno dei più grandiosi esempi di architettura romanico-gotica del Piemonte, la Sinagoga nel caratteristico ghetto ebraico ed anche il suo museo.

OLIMPIADI DELLA CONTINUITA’

Anche quest’anno gli  alunni delle classi 5^ e prime medie dell’istituto si sono ritrovate il giorno 6 aprile presso il palazzetto dello sport presso Cavagnolo per la giornata delle olimpiadi della continuità.
12 le squadre miste formate da giocatori scelti dai vari plessi che accompagnate ciascuna da un tutor di terza si sono affrontate nelle discipline proposte: corsa con i sacchi, corsa con la biglia, palla in canestro e palla prigioniera.. I bambini hanno così fatto nuove amicizie, conosciuto altri insegnanti.

foto