LE SECONDE SULLA NEVE….

La scuola media di Brusasco si tinge  di bianco anche quest’ anno. Gli alunni delle classi II dal 6 all’ 8 Marzo  hanno partecipato al corso di sci, aderendo al progetto “Benessere e Natura” dalla scuola Sci di Limone Piemonte.

In sintonia con il piano dell’offerta formativa, la scuola media non ha perso occasione di riproporre agli alunni una importante occasione di crescita. Il corso di sci, ha permesso agli alunni, di migliorare la conoscenza dell’ambiente montano, maturare in loro il rispetto per la natura che li circonda e praticare questo meraviglioso sport che è lo sci. La pratica dello sci e l’apprendimento delle tecniche fondamentali che lo caratterizzano determinano l’acquisizione di una corretta cultura sportiva, migliorando le proprie capacità motorie di base, coordinative e condizionali, stimolando le personali capacità decisionali, il coraggio, lo spirito di adattamento a situazioni di tensione fisica e il superamento delle relative difficoltà impreviste e insicurezza personale.
Vivere insieme esperienze sportive e culturali migliora i rapporti con i propri compagni, insegnanti e mondo esterno, attraverso l’accettazione di regole comprensive dei principi di collaborazione e uguaglianza fra gli individui.

La responsabile della scuola sci di Limone, Manuela Cometto, si è complimentata con gli alunni per  l’impegno e il corretto comportamento, riportando le positive impressioni dei maestri che hanno espresso piena soddisfazione sulle capacità dei ragazzi che non hanno mollato un secondo.

ECCO LE FOTO

LE SECONDE IN VIAGGIO….

Tutti a spasso per il Forte di Bard, rimasto pressoché intatto dal momento della sua costruzione, rappresenta uno dei migliori esempi di fortezza di sbarramento di primo Ottocento. All’interno del forte abbiamo visitato il museo delle Alpi. Un percorso pluridisciplinare, multimediale e interattivo per scoprire le Alpi e capire la montagna, ma la cosa più interessante è stata la visita delle opere di Chagall. Marc Chagall si è confrontato con tutte le correnti della pittura moderna, costruendo un itinerario artistico del tutto singolare. A breve le foto.

Torino tra arte, storia romana e orientale

I ragazzi delle prime sono stati in visita presso Torino. Uscita didattica che si inscrive perfettamente nel progetto didattico della Torino verticale. Infatti i ragazzi hanno scoperto il lato romano di Torino. Oltre questo aspetto, hanno potuto ammirare i quadri di Matisse: una mostra, inaugurata il 12 dicembre, si protrarrà fino al 15 maggio 2016 a Palazzo Chiablese e che racconta di un Matisse “follemente ansioso”. Dopo aver pranzato nella splendida cornice di Palazzo Reale, i nostro ragazzi hanno visitato il MAO -museo di arte orientale- svolgendo al suo interno un simpatico laboratorio.

VISITANDO CASALE

Classi prime e seconde in visita presso Casale.

Casale è una città ricca d’arte, storia, tradizioni e cultura, come dimostrano le dimore nobiliari, i palazzi storici, i monumenti, le chiese e i celebri castelli disseminati sulle colline monferrine.

I ragazzi hanno visitato il centro storico, che rappresenta la migliore testimonianza dell’illustre passato di Casale, il Duomo, uno dei più grandiosi esempi di architettura romanico-gotica del Piemonte, la Sinagoga nel caratteristico ghetto ebraico ed anche il suo museo.

Oltre 800 i ragazzi-consiglieri provenienti da tutto il Piemonte, tra cui anche una delegazione del CIRR DI BRUSASCO

Sabato 9 APRILE 2016 a Novara si è svolto il 3° raduno dei CCR del Piemonte, organizzato dal Consiglio Regionale.

Dopo i saluti iniziali, hanno illustrato il tema della giornata, UNITI CONTRO GLI SPRECHI DI CIBO. Un’occasione per cercare di capire come utilizzare il cibo al meglio.

La mattinata è proseguita con la sottoscrizione del Registro dei Consigli Comunali dei Ragazzi – da parte di altri comuni.

In seguito è stato votato per alzata di mano all’unanimità dei presenti il documento che sintetizza i contenuti del 2° raduno regionale svoltosi a Castelnuovo lo scorso anno.

Nel corso della mattinata  seguiti da animatori, gli oltre 800  ragazzi, suddivisi a squadre, si sono dilettati in lavori di gruppo che avevano come  filo conduttore le buone prassi da tenere per evitare lo spreco di cibo. Infatti ogni gruppo ha stilato un decalogo e tutti gli elementi raccolti confluiranno in un nuovo documento che sarà presentato il prossimo anno in occasione del 4° raduno regionale dei CCR.

Ai consiglieri di BRUSASCO  è piaciuto molto potersi confrontare con altri componenti di altri CCR durante le attività del gruppo. Questo scambio ha permesso di capire come lavorano altri CCR e soprattutto ampliare la rete di contatti ed idee con altri ragazzi delle scuole piemontesi.

foto

LE SECONDE SULLA NEVE…

Le seconde sulla neve: anche quest’anno come da anni e in linea con la nostra offerta formativa, le classi seconde hanno partecipato all’uscita didattica sulla neve presso LIMONE PIEMONTE. Un buon gruppo di allievi ha  condiviso queste giornate di sole tra sci sulle piste, pranzi conviviali e chiacchiere.  Tanti visi arrossati al rientro a casa. Come sempre una bella esperienza insieme.

foto -LIMONE 2016-

IL NOSTRO C.I.R. PRESSO PALAZZO LASCARIS

È con grande emozione che il nostro sindaco CHIARA OLMO ha  avviato e presieduto con i sindaci dei CCR del nostro istituto, un Consiglio “speciale”, in una cornice importante  ossia Palazzo Lascaris, che ha come protagonisti i Consiglieri regionali del Piemonte.

Proprio in questa sede, Il 5 dicembre 2008, si è svolta la cerimonia di presentazione del primo Registro dei Consigli Comunali dei Ragazzi al quale hanno aderito circa 70 comuni tra quelli censiti.

Il Registro è stato firmato dai Sindaci dei Comuni e dai Sindaci dei CCR, alla presenza dell’allora Presidente del Consiglio e dell’Assessore all’Istruzione della Regione Piemonte

Sappiamo che le iniziative e i progetti realizzati dai CCR sono una grande ricchezza per tutti e per questo motivo l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale e l’Assessorato all’Istruzione della Regione Piemonte hanno deciso di promuovere e valorizzare questa importante esperienza, favorendo la formazione di una rete tra tutti i CCR già esistenti, sostenendo la costituzione di nuovi CCR e formando dei gruppi di lavoro tra i referenti dei vari comuni interessati per arricchire in questo modo le conoscenze reciproche.

FOTO- C.I.R.

IN GITA TRA LA LUCE DI MONET ED IL BUIO DELLE CARCERI NUOVE

L’uscita didattica per le seconde e le terze aveva due punti importanti la luce e il buio.

La luce rappresentata dalle opere di Claude Monet con i suoi quaranta capolavori esposti presso la G.A.M.. Una mostra che crea una speciale rassegna in merito all’attività del maestro, testimoniando alcuni dei momenti più significativi del suo lungo e complesso percorso artistico. Dopo un esordio all’insegna del realismo courbettiano negli anni 60 dell’Ottocento, i dipinti di Monet mostrano la cifra più pura dell’Impressionismo, prima di dare vita a un intero capitolo dell’arte del XX secolo.

Mentre il buio è rappresentato dal percorso storico-museale presso le Carceri nuove che ha posto l’attenzione alla scoperta dei luoghi più nascosti dove uomini comuni soffrirono per l’affermazione dell’Italia libera e democratica, dall’Unità all’inizio del Terzo Millennio.

Specchio della società, permette di capire come si vive privati della libertà in una cella.

FOTO