Campionati studenteschi provinciali a Torino – 16 maggio 2019

L’ISTITUTO COMPRENSIVO BRUSASCO conquista il secondo posto alla finale provinciale di atletica: la scuola vola agli “Studenteschi”

Giovedì 16 maggio 2019 i giovani atleti della categoria cadetti e cadette delle scuole secondarie di primo grado di Brusasco e di Casalborgone hanno disputato la Finale provinciale dei Campionati Studenteschi di Atletica Leggera al Parco Ruffini di Torino, arrivando secondi come scuola e squadra su 35 scuole finaliste, ottenendo ottimi risultati e passando, per due di loro, alla Fase Regionale, che si terrà giovedì 30 maggio, sempre a Torino. Primo classificato DUNN SAMUEL sugli 80 m ostacoli; primo classificato ISOLATO SIMONE sugli 80 m piani, secondo classificato MANZONE TOMMASO nel lancio del vortex, secondo classificato SERENO DANIEL nel getto del peso, secondi classificati nella staffetta 4×100. La squadra, accompagnata dalle loro insegnanti di Scienze Motorie Paola Camillo e Antonella Cacciacarne e da alcuni genitori, ha potuto vivere un’esperienza sportiva indimenticabile, mettendo in pratica ciò che hanno appreso con impegno e fatica durante le lezioni di Ed. Fisica e i pomeriggi di gruppo sportivo a scuola.

 

Uscita didattica Colle del Lys (Sui sentieri della resistenza)

Uscita didattica Colle del Lys (Sui sentieri della resistenza), 9 maggio 2019.

Classi 3E – 3F

Concorso di Arte Figurativa

“Giovedì 6 giugno 2019 in occasione della festa di chiusura di fine anno scolastico, saranno premiati i vincitori per le classi prima, seconda e terza del “1’ Concorso di Arte Figurativa” intitolato a Daniela Capriolo riservato agli alunni della scuola secondaria di primo grado di Casalborgone avente come tema “l’Abbadia dì Casalborgone”.
Il concorso è nato su iniziativa di Riccardo Capriolo, membro dell’Abbadia di Casalborgone in collaborazione con la scuola secondaria di Casalborgone e la Fucina delle Arti Manuali, per ricordare la sorella Daniela insegnante di disegno e storia dell’arte nelle scuole medie per oltre 40 anni e scomparsa nel 2013.
Le opere sono state valutate dal coordinatore di plesso sig. Franco Casalegno, dalle insegnati Alba Gaiato e Cristina Coppo, da Maria Vittore della Fucina delle Arti e da Silvia Corbelli e Paola Cosso che con Daniela Capriolo hanno condiviso il percorso professionale e di vita.
Per l’impegno ed il lavoro svolto è stato donato alla scuola un PC utile per l’attività didattica.
Le migliori opere saranno poi esposte in occasione della festa dell’Assunta il 15 Agosto in una mostra che avrà luogo durante la Festa dell’Abbadia nella chiesa della SS. Trinità  nel Leu di Casalborgone”.

Scuola Media – Campo sci 2019 – Artesina

Come da diversi decenni la Scuola Media di Casalborgone ha inserito nella programmazione scolastica dei vari Consigli di Classe il soggiorno di tre giorni in montagna, ciò anche dettato dal fatto che alunni e famiglie hanno sempre appoggiato l’iniziativa, sia nella consistenza del numero dei partecipanti che nel sostegno economico. L’esperienza ha diverse finalità: didattico sportivo, scientifico e sociale; perché consentono di far acquisire ai ragazzi una corretta cultura dello sci con maestri qualificati.

Lunedì 4 febbraio oltre settanta ragazzi accompagnati dai loro insegnanti (prof. Di Nola, Camillo, Gallo, Casalegno, Mattalia e Ferrero) sono partiti con il pullman per la località di Artesina, nel comprensorio Mondolè Ski.  Il vasto comprensorio ha permesso ai ragazzi più bravi di spingersi fino a Prato Nevoso, grazie anche alla straordinaria nevicata di oltre un metro avvenuta alcuni giorni prima e alla perfetta tenuta delle piste.

Il programma del soggiorno prevedeva cinque ore di lezione di sci giornaliere con gli istruttori, alla chiusura degli impianti si rientrava presso l’hotel di Norea (fraz. Di Roccaforte di Mondovì) con possibilità di utilizzo della piscina, sala giochi e pista da ballo fino a tarda sera.

Questa esperienza fa conoscere ai ragazzi un contatto diverso con la natura e i suoi straordinari paesaggi innevati. La montagna, vissuta e praticata con un’attività sportiva come lo sci può favorire un processo di crescita e di maturazione degli alunni e del gruppo classe, può anche essere un traguardo importante da raggiungere non solo per gli obiettivi tecnici, ma anche semplicemente quello di superare le paure, le difficoltà, gli imprevisti e l’insicurezza personale. Misurarsi nella costanza dell’apprendimento come allacciare gli scarponi, camminare con gli sci a spalla, posizionare la partenza, scendere con la tecnica dello spazzaneve, a sci paralleli, cambiare direzione, ecc. Come ha dichiarato il coordinatore di plesso prof. Franco Casalegno: «La gita di tre giorni ha certamente una finalità di sviluppo delle capacità motorie e una corretta pratica sciistica sportiva, ma principalmente deve rafforzare l’identità personale degli alunni e la loro responsabilità relazionale. Avvicinare i ragazzi alla montagna e allo sci significa formare ragazzi consapevoli e responsabili, vuol dire fare scuola oltre la scuola».

 

Ammissioni strumento musicale a.s. 2019/20 (S. sec. I grado, Casalborgone)

In data 12 febbraio si sono svolti i test di ammissione allo strumento musicale per la scuola media di Casalborgone, per l’anno scolastico 2019/20.

L’assegnazione dello strumento è avvenuta in base alla graduatoria stabilita dai test attitudinali e secondo il regolamento dell’indirizzo musicale consultabile sul sito e la normativa vigente.La documentazione, con le relative valutazioni, è depositata presso la segreteria della scuola. Si ricorda che l’eventuale recessione dallo strumento deve pervenire in forma scritta al Dirigente Scolastico entro dieci (10) giorni dalla comunicazione dell’esito della prova.

Casalborgone, 27/02/2018

Campestre di Pellerina – dicembre 2018

In data martedì 29 novembre 2018 si è svolta a Volpiano la corsa campestre d’istituto presso l’I.C.Brusasco a cui hanno partecipato gli studenti selezionati delle classi prime, seconde e terze del plesso di Casalborgone e Brusasco.

Cosa pensano i ragazzi delle campestri:

  • partecipare alla campestre è un momento molto speciale. Quando corro è sempre bello … mi sento libero, mi sento fiero per essere arrivato fino a quel traguardo con tutti i miei compagni di squadra.
  • la campestre di quest’anno mi è piaciuta molto: ho fatto molte esperienze, ma la cosa meno gradita è stato il freddo (-3 gradi). Porterò sempre questa esperienza dentro di me.