Fiabosco Canavese: Ritorno al passato

Lunedì 13 Maggio la nostra scuola è stata ospite a Fiabosco: un luogo incantevole.
Gli alunni hanno trascorso una giornata indimenticabile grazie alle diverse attività in cui sono stati coinvolti, alla magia del luogo e ad una animazione davvero fantastica che ha fatto vivere, a grandi e piccini, un incredibile viaggio di 1000 anni per salvare il mondo!

“Il Folletto Drinch, che si nutre di sogni, sta molto male: gli abitanti della Terra non riescono più a sognare e la loro fantasia non è mai stata così in pericolo!
Una malvagia e misteriosa creatura, volendo prendere il dominio del mondo incantato, ha provato a rubare il minerale equilibratore dell’immaginazione del mondo: la Pietra magica di Laoconte.
Questa, però, riconoscendo lo spirito malvagio di chi ha provato ad appropriarsene, si è autodistrutta in cinque parti per dare un’ultima speranza di trovare le parti mancanti e di essere ricomposta da qualcuno di valoroso.
Queste cinque parti sono state disperse in luoghi lontani e finite nelle mani di grandi menti dotate di immaginazione e ingegno. Il problema è che queste menti si trovano… nel passato!
La Principessa Bea, con la sua spensieratezza e la sua voglia di conoscere nuove realtà, ci ha accompagnato in un  viaggio emozionante alla scoperta di antiche civiltà per salvare la Fantasia di tutti noi.

Cliccate QUI per le foto!

GEMELLAGGIO TRA DUE PAESI E DUE ABBAZIE

Venerdì 3 Maggio, nella Sala Polivalente, in occasione del gemellaggio del nostro Comune con la cittadina francese di Conques, c’è stato l’incontro pubblico tra i Sindaci. Il gemellaggio è motivato dalla presenza a Conques, località nel dipartimento di Aveyron, dell’Abbazia di Sainte Foy, casa madre che nel lontano Medioevo diede origine alla nostra Abbazia di Santa Fede.
Durante la serata il nostro CCR ha presentato i lavori svolti da molti anni a questa parte, che documentano le relazioni tra le due Abbazie e gli stretti legami che intercorrono tra Cavagnolo e la città nostra gradita ospite.

API: SALVIAMOLE PIANTANDO UN FIORE

Lo scorso anno attraverso letture, immagini, raccolta di materiale
e visita all’apicoltore Marco Calvo, papà della nostra compagna Giorgia, abbiamo scoperto la vita, le regole, i ruoli e l’organizzazione della società delle api.

Molto di ciò che mangiamo non esisterebbe senza il lavoro delle api.
Questo insetto è molto utile: oltre al ruolo diretto nella produzione del miele,
ha il compito di impollinare fiori e piante.

Le api sono un indice di buona qualità ambientale, ma sono anche quelle che soffrono di più inquinamento da pesticidi, anche domestici, e da infestazioni da parassiti.
Dalla loro salute dipende anche la nostra vita. Infatti, sia le api domestiche che quelle selvatiche rivestono un ruolo fondamentale per la produzione di cibo.
Senza gli insetti impollinatori, molti esseri umani e animali avrebbero difficoltà a trovare il cibo di cui hanno bisogno per la loro alimentazione e sopravvivenza.
Per aiutare le api basta piantare i fiori giusti. Per questo è necessario conoscere le piante più adatte che permettono a questi piccoli insetti di trovare rifugio e cibo col polline.
Seminando o piantando i cosiddetti fiori amici delle api nel giardino, nell’orto, sul balcone o in un parco, senza usare pesticidi chimici, si dà una grande mano d’aiuto agli insetti, messi a rischio dai pesticidi.
Noi a scuola, in due fioriere messe a nostra disposizione dal Comune, abbiamo creato un’area Salva-Api, dove abbiamo piantato piante di timo, salvia, lavanda, calendula e tagete.
Con l’aiuto dei vostri genitori piantate anche voi fiori amici delle api, nel giardino, nell’orto, senza usare pesticidi chimici.
Un semplice fiore piantato anche sul nostro balcone può, nel suo piccolo, contribuire a salvare la vita delle api.

Cliccate QUI per il video!

Giornata Mondiale delle Vittime dell’amianto

Oggi, Domenica 28 Aprile, anche a Cavagnolo si celebra la Giornata Mondiale in ricordo delle vittime dell’amianto.

Su proposta del gruppo AFEVA locale, il Sindaco con l’Amministrazione Comunale e la popolazione hanno assistito alla SS. Messa in ricordo delle vittime dell’amianto; successivamente il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha presentato il lavoro realizzato per il concorso “G: Cavalli” dal titolo Ambiente e Salute. Infine ci si è ritrovati presso il Palazzetto dello Sport, davanti alla targa commemorativa a deporre dei fiori.

SETA E IL PROGETTO EDUCATIVO NELLA SCUOLA

Nel mese di aprile una rappresentante di Seta è venuta nel nostro plesso per proporre agli alunni una attività di educazione ambientale: come differenziare e quale riciclo è possibile con carta, vetro, plastica, legno… L’incontro di due ore in ogni classe con interventi strutturati in modo ludico e con giochi a squadre.

 

Classe Prima e Seconda

 

 

 

Classe Terza

 

 

 

 

Classe Quarta

 

 

 

 

Classe Quinta

25 APRILE 2019, FESTA DELLA LIBERAZIONE: L’ITALIA È LIBERA DA 74 ANNI

La festa del 25 aprile ci aiuta a riflettere su come il nostro Paese ha saputo risorgere dopo la tragedia della seconda guerra mondiale.

Il Consiglio Comunale dei Ragazzi ha partecipato alla manifestazione in cui sono stati ricordati le donne e gli uomini, i civili e i militari, i sacerdoti che hanno contribuito al riscatto del nostro Paese e ha potuto incontrare i familiari di chi ha partecipato in prima persona alla Resistenza.

E’ in questa giornata che possiamo insegnare ai nostri alunni quanto grande ed importante possa essere il valore della libertà e quello della democrazia.

Cliccate QUI per il video!

AVVISI

Si ricorda che le lezioni saranno sospese da giovedì 18 aprile a venerdì 26 aprile e riprenderanno regolarmente LUNEDI’ 29 APRILE.

Le lezioni saranno inoltre sospese MERCOLEDI’ 1 MAGGIO.

In occasione dell’anniversario della Liberazione gli alunni dei Consigli comunali sono invitati a partecipare alle manifestazioni organizzate dai Comuni del territorio.