5 Febbraio: Giornata dei Calzini Spaiati

Diversi….è bello!

Si dicono tantissime parole sul fatto che ognuno di noi è unico, diverso dagli altri, e proprio per questo prezioso; la Giornata dei Calzini Spaiati va oltre le parole: ce lo fa vedere con gli occhi, e basta quello per capire tante cose.

• Prima di tutto i calzini spaiati sono UNICI, non ce ne sono due identici, proprio come non c’è un’altra persona identica a me o a te
• I calzini spaiati sono DIVERSI ma tutti… UGUALI. In che senso? Nel senso che vanno tutti bene: nessun calzino è stato lasciato in disparte, chiuso nel cassetto, perché era l’unico fatto così o cosà.
• I calzini spaiati sono più RICCHI: di curiosità, di avventure, di conoscenze. Se due calzini stanno sempre in coppia, solo loro due, faranno e vedranno sempre le stesse cose e penseranno che quelle cose sono la normalità. Invece, se sono spaiati, magari uno dei due è nato da un campo di cotone, e l’altro dalla lana di una pecora, e potranno raccontarsi la loro vita, le loro avventure in lavatrice o nell’asciugatrice, e scopriranno che le cose normali per uno non sono normali per l’altro, e che quindi il concetto di normalità non è proprio così scontato. E alla fine, gli verrà voglia di parlare con i calzini della sedia accanto, per sentire anche loro che cos’hanno da dire, e poi con quelli del banco dietro, e via così fino in fondo alla classe… e anche fuori!
Una volta che uno scopre quant’è bella la diversità, non si ferma più.(VentiTrenta)

Buona giornata dei calzini spaiati a tutti!!!

Ricordare è un dovere civile

Oggi 27 Gennaio è il Giorno della Memoria, in cui ricordiamo le vittime innocenti della Shoah, e la brutale violenza che in quel periodo ha investito l’intero mondo.

Come scrisse Anna Frank: “Quel che è accaduto non può essere cancellato, ma si può impedire che accada di nuovo.”

Le nostre classi, per ricordare ed onorare, hanno realizzato ciascuna un’opera per allestire una piccola mostra, visibile a tutti nella piazza del Municipio.