15 marzo Salviamo la nostra terra!

Gia’ da alcuni giorni nelle classi si sta lavorando sull’acquisizione della consapevolezza che il nostro pianeta e il suo clima non sono beni immutabili.
Il comportamento dell’uomo lo puo’ mutare, e purtroppo lo sta facendo, con gravi conseguenze, che gia’ si sentono.
Una famiglia di orsi bianchi, che sta subendo le conseguenze del disgelo, ce lo spiega molto bene. L’inquinamento atmosferico sta causando delle temperature sempre maggiori che cambiano l’ambiente in cui questi animali vivono e in genere il clima di tutto il pianeta. La comunita’ degli orsi si fa promotrice di una protesta per sensibilizzare l’uomo, il responsabile di tutto questo

I bambini, dopo aver visto il coraggioso intervento innanzi ai governanti dell’UE di Greta si sono interrogati su cosa possiamo concretamente fare noi
GretaGRETA

Pedibus


Un cantiere lungo.la via d’accesso al parcheggio vicino alla scuola e’ stata l’occasione per sperimentare un percorso insieme, a piedi, da piazza Bava fino a scuola. Un’esperienza che e’ stata accolta molto bene dai bambini che camminando hanno la possibilita’ di raccontarsi ai compagni e arrivano a scuola, magari un po’ trafelati, ma felici e pronti a lavorare!

Andiamo a teatro

Stamattina tutte le nostre classi si sono recate, con la 4^ di San Sebastiano, al Teatro ragazzi
di Torino per vedere uno spettacolo che insieme allo stimolo alla riflessione ci ha deliziato con una scenografia divertente, un ritmo azzeccato, trovate umoristiche d’effetto e…non meno importante, trovate acrobatiche perfettamente inserite nel copione. Grazie Olivia e Milo!

Noi siamo quelli alla sinistra di chi guarda!

La festa del 10!

SIAMO ARRIVATI A 10
Questo fantastico numero, che completa la base del nostro sistema numerico, val bene una festa!
Allora rappresentiamolo con le nostre dita intinte di colori, disegnamolo, con l’aiuto dei genitori prepariamo fantastici panini, impastiamo dieci-biscotti…
Cantiamo, invitiamo amici e…condividiamo le nostre conquiste di conoscenze


Non dimentichiamo

Negli scorsi giorni i nostri ragionamenti su alcune delle pagine piu’ buie per l’Europa hanno trovato in due splendidi film un ulteriore momento di riflessione senza farci mancare l’umorismo e la speranza che devono sempre esserci compagni.
Per i ragazzi piu’ grandi la visione di “Train de vie”- Un treno per vivere del regista rumeno Radu Mihaileanu
Un intero villaggio ebreo vuole fuggire dalla follia nazista su di un treno che dovrà apparire come un vero convoglio di deportati, con tanto di falsi soldati tedeschi di scorta.

Per i piu’ piccoli “Galline in fuga”