Giornata mondiale delle api

20 Maggio: Giornata Mondiale delle Api
Tutte le classi della scuola primaria di Verrua Savoia hanno dedicato l’intera settimana allo studio della vita di questi preziosi insetti, con approfondimenti e attività creative che hanno toccato tutte le materie.
Venerdì 20 ci siamo ritrovati tutti insieme nel giardino della scuola, per raccontare ai compagni le nostre scoperte. Hanno partecipato anche i bimbi dell’ultimo anno della scuola dell’infanzia, che in questo periodo sono coinvolti nelle attività di continuità, in vista del prossimo anno scolastico.

I bimbi di classe prima hanno letto una poesia sulle api.
I bambini di classe terza hanno realizzato un cartellone per spiegare il funzionamento dell’alveare e le caste delle api.
Dopo aver letto la storia ” Il brigante e le api”, i ragazzi di quarta hanno condiviso, attraverso cartelloni illustrati, alcune curiosità, informazioni sulla vita e l’organizzazione sociale delle api, prima in inglese e poi in italiano.
Infine hanno consegnato ad ogni classe il certificato di adozione a distanza di un alveare (progetto ideato in classe e condiviso col CCR) annunciando che, durante l’uscita didattica del 27 maggio, verranno lanciate, su terreni incolti, “bombe di semi specifici per api ” in modo da agevolare il lavoro di questi preziosi insetti.
Le “bombe” sono state preparate con cura e divertimento dai bambini di classe seconda.

La quinta è intervenuta per ultima, partendo dalla famosa citazione di Albert Einstein “Se un giorno le api dovessero scomparire, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” spiegando ai compagni il significato e sottolineando l’importanza di questi piccoli insetti e del danno che l’uomo purtroppo reca loro. Hanno inoltre spiegato il perché della forma esagonale delle celle dell’alveare… Infine gli alunni di quinta hanno voluto omaggiare i bambini di prima regalandogli un bracciale da loro costruito composto da un fiore ed un’ape origami.
La motivazione di questo dono è semplice: la loro avventura alla scuola primaria di Verrua è quasi giunta al termine, mentre per i bambini di prima è da poco cominciata. In questa scuola hanno imparato a celebrare le piccole cose (in realtà molto importanti) e hanno scelto la giornata di oggi per ricordarlo.

La giornata si è conclusa con una golosa merenda a base di pane e miele: un dolce festeggiamento per dire GRAZIE alle api e impegnarci per la loro protezione.

Con la valigia dei ricordi, verso la pace

Martedì 26 aprile siamo andati tutti quanti al Salone Polivalente, per visitare insieme la nostra mostra “La valigia dei ricordi” e la mostra fotografica curata dall’A.N.P.I. in occasione del 25 Aprile. Durante la passeggiata, abbiamo fatto una sosta al Municipio, davanti al Monumento, dove i bambini del C.C.R. hanno raccontato ai compagni la celebrazione a cui avevano partecipato il giorno precedente.
Al Polivalente siamo stati accolti da una rappresentanza dell’Amministrazione Comunale e dalla referente dell’A.N.P.I., signora Vittone. Un volontario della Biblioteca ci ha letto alcuni brani tratti da un libro, con testimonianze del periodo della Resistenza provenienti da Verrua Savoia. Tra gli adulti e i bambini si è sviluppato un dialogo profondo e coinvolgente: molti bambini hanno riportato in modo spontaneo e sentito i racconti ascoltati da genitori e nonni, raccolti nelle settimane in cui abbiamo lavorato all’allestimento della mostra. Si è parlato di vita quotidiana, di lavoro, di giochi e giocattoli, di conte e canzoncine, di storie… e anche del periodo della guerra. Questo ci ha dimostrato l’importanza di mantenere vivo il legame con le nostre radici, di preservare la memoria del passato, e ci ha fatto sentire tutto il valore dell’esperienza fatta insieme.

Per ringraziare i bambini del loro importante contributo alla Mostra, l’Amministrazione Comunale ha fatto dono alla scuola di un albero di ulivo, che pianteremo nel nostro giardino. Questo gesto ha voluto sottolineare l’insegnamento che dobbiamo trarre dalla conoscenza della storia passata: lavorare e impegnarci per coltivare sempre LA PACE.

Ai bambini è stata anche offerta una buona merenda, dopo di che abbiamo formato tutti un grande girotondo intorno al nostro nuovo albero di ulivo.

Infine, abbiamo atteso l’arrivo dei genitori giocando ad alcuni giochi della tradizione.
A questo link, alcune foto

Ricordiamo che la mostra è visitabile fino al 1° maggio, negli orari di apertura della Biblioteca.

25 APRILE

Questa mattina i bambini del C.C.R., insieme ad alcuni compagni della scuola primaria, hanno partecipato alle celebrazioni per il 25 Aprile, anniversario della Liberazione d’Italia. Ecco le parole dei bambini:

“Oggi, lunedì 25 Aprile, è un giorno molto importante per il nostro paese, perché ricordiamo la liberazione dal nazifascismo, grazie a coloro che hanno sacrificato la propria vita per la libertà in cui oggi viviamo.
Il nostro pensiero, ora più che mai, è anche rivolto ai soldati che sono in guerra, con la speranza che possa al più presto esserci la pace e quindi… la libertà!”

I bambini hanno poi letto una poesia:

VOLA LA LIBERTA’

Vola la libertà viaggiando nei pensieri,
vola leggera su strade e sentieri,
vola attraverso parole e racconti,
vola esplorando nuovi orizzonti,
vola oltre muri, barriere e confini,
vola negli occhi di tutti i bambini.

Il 25 Aprile non si ricorda solo oggi. Questa poesia, come un filo conduttore, rappresenta anche il lavoro che ci ha tenuti impegnati in queste settimane: la raccolta delle fotografie e dei documenti di nonni e bisnonni, i racconti dei nonni che sono venuti a trovarci a scuola, l’allestimento della mostra “La valigia dei ricordi”, che andremo tutti quanti a visitare nel pomeriggio di domani, 26 aprile, presso il Salone Polivalente.
a questo link, alcune foto di questa mattina

I NONNI RACCONTANO

Nel pomeriggio di giovedì 21 Aprile, a scuola sono arrivati alcuni nonni per raccontare ai nostri bambini alcuni episodi della loro infanzia.

Un’infanzia ben diversa da quella di oggi; ci hanno fatto vivere alcuni episodi personali, quali piccoli protagonisti, e altri episodi ricevuti dai racconti  dei loro nonni di cui oggi sono i custodi…E allora il tesoro della nostra memoria si arricchisce sempre più in un intreccio vissuto di esperienze lontane ma ancora ben nitide.

   

La storia si impara soprattutto così, dal racconto diretto dei protagonisti, dai loro occhi colmi di emozione che per questo pomeriggio, hanno coinvolto anche noi. I bambini hanno interagito con domande e osservazioni ben pensate. E’ stata anche l’occasione per parlare di Libertà e Uguaglianza, valori che oggi è necessario custodire e far crescere nei nostri piccoli cittadini.

Un grazie a tutti i nonni che hanno partecipato, a quelli che pur non potendo venire, siamo certi che continuano ad essere un punto di riferimento per i nostri bambini; ancora grazie a M.Vittone  che ci ha dato l’opportunità di trascorrere questo pomeriggio così costruttivo.

Momenti insieme

 

 

“La memoria è la radice che ci tiene saldamente legati al nostro passato…Bisogna averne cura…”

Così è nato e si è sviluppato il progetto “La valigia della memoria” propostoci dalla Prof.ssa M.Vittone, rappresentante dell’ANPI sul nostro territorio. I bambini e le loro famiglie hanno partecipato con entusiasmo e collaborazione. Hanno letteralmente riaperto valigie, cassetti e soffitte, rispolverando oggetti, foto , diari e documenti che raccontano la loro e la nostra storia, così legata a quelle radici lontane.

Il momento del raccordo nell’atrio ha dato loro la possibilità di identificarsi nel tempo e nello spazio con gli oggetti condivisi.

E’ nata così la loro mostra che ha trovato spazio nel Salone Polivalente di Verrua Savoia , dove sarà visitabile al pubblico fino al 1 maggio, anche negli orari di apertura della biblioteca (curata da R.Suppo).

 

I bambini saranno ancora protagonisti di questa raccolta il 26 Aprile in veste di Ciceroni.

CLICK

 

VORREI UNA LEGGE PER…

 

Nel pomeriggio di venerdì, gli alunni delle classi terza, quarta e quinta della nostra scuola hanno seguito una lezione di Costituzione tenuta dall’ On. Carlo Giacometto.  
I bambini hanno avuto l’opportunità di capire in ” linea diretta” 
come è organizzato il Parlamento
di cosa si occupa un membro della Camera dei Deputati
e… curiosità grande… come si svolge la vita a Montecitorio!
Il nostro ospite ha omaggiato tutti i suoi ascoltatori con  una copia della Costituzione della Repubblica Italiana .
Naturalmente i bambini hanno iniziato a sfogliare , leggere e fare domande.
Curiosità – Riflessioni – Confronto – Condivisione, l’interazione è stata apprezzabile.
E dopo tutto.. perchè non provare a proporre e proporsi?
E’ iniziata cosi la rassegna dei “Vorrei….”
Vorrei una legge per far utilizzare l’auto solo quando è necessario
Vorrei una legge per eliminare tutta la plastica
Vorrei una legge che permettesse alle persone povere e senza casa di poter vivere una vita normale“…
Nonostante la giovane età e i temi certamente non semplici, i bambini hanno dimostrato un’altra volta la loro grande sensibilità, il loro vivo interesse e la loro partecipazione!
Al termine dell’incontro abbiamo raccolto in un unico commento la voce di tutti i nostri piccoli attori:
Poter parlare dal vivo con un membro del Parlamento Italiano.. è stata una grande opportunità per noi, non capita tutti i giorni” 
Continuiamo a dare loro l’opportunità di conoscere e ragionare: le competenze sociali e di cittadinanza passano anche attraverso queste forti esperienze che ricorderanno negli anni a venire.
                                               Giovani cittadini del presente - Il Manifesto SardoIl Manifesto Sardo

Una mano…Tante mani…


Anche questa settimana i bambini della scuola si sono dati appuntamento nel grande giardino per decidere come proseguire il progetto dedicato ai loro coetanei ucraini di passaggio qui da noi.

Organizzandosi in piccoli gruppi, hanno reso visibili i loro pensieri e sentimenti, creando biglietti e dediche di proprio pugno. Una grande mongolfiera, simbolo di libertà, ha idealmente trasportato i loro capolavori fino a…Disegno Una mongolfiera colorato da Utente non registrato il 12 di Maggio  del 2019

e si, grazie alla disponibilità di alcuni genitori, questa volta i destinatari hanno ricevuto materialmente i pensieri dei nostri bambini.

Gli elaborati raccolti, sono stati recapitati al centro accoglienza di Santa Fede (Cavagnolo) . Per i nostri bambini  anche questo, è stato un pomeriggio di impegno gioioso a più mani,  che ha dimostrato la cura e la premura di ognuno di loro nel fare accoglienza.          Abbraccio immagini vettoriali stock, Abbraccio illustrazioni royalty-free |  Depositphotos®

Qui le foto

Il nostro pensiero giunga fino a voi…

INSIEME SI PUO’….

 

Nel corso della settimana, i bambini della nostra scuola , si sono ritrovati a discutere della situazione che stanno vivendo i loro compagni in Ucraina. I loro pensieri, le loro riflessioni e proposte, hanno dato vita ad un bel progetto di solidarietà.  Naturalmente anche i piccoli di 5 anni hanno fatto parte del gruppo, esprimendo le loro proposte e lavorando di conseguenza.

Il primo appuntamento che si sono dati è stato venerdì 18 marzo proprio nel giardino della scuola. Muniti di matite  Disegno Matita III colorato da Utente non registrato il 07 di Maggio del  2010    e forbici  Disegno di Le Forbici a colori per bambini - disegnidacolorareonline.com , si sono dati tutti da fare in un’attività di ricalco e ritaglio per realizzare tante bandierine con cui decorare la scuola, in simbolo di UNITA’ e ACCOGLIENZA!

 I grandi hanno supportato i piccoli e insieme hanno realizzato il primo step di cui avevano discusso.                VIVACEMENTE il giornalino del cuore e della mente: Filastrocca girotondo  attorno al cuoreQui alcune foto

 

Carnevale con le maschere tradizionali

I bambini del C.C.R. hanno organizzato una festa di Carnevale per i compagni della scuola primaria. Nei giorni scorsi hanno coinvolto ogni classe in una piccola ricerca sulle principali maschere italiane della tradizione, assegnando anche il compito di realizzare delle mascherine da indossare.
Oggi pomeriggio ci siamo riuniti tutti in giardino, dove i ragazzi di classe quinta hanno proposto degli indovinelli riguardanti le maschere e i bimbi di seconda ci hanno recitato una poesia. Poi tutti in posa per una foto ricordo con le mascherine. A seguire, una golosa merenda con le bugie offerte dalla mensa e musica per ballare allegramente tutti insieme. Infine, gioco libero al sole! Qui alcune foto della festa.

Vi ricordiamo che la scuola resterà chiusa i giorni lunedì 28 febbraio e martedì 1 marzo in occasione delle vacanze di Carnevale. Si riprenderà regolarmente mercoledì 2 marzo.