Didattica Digitale più veloce: grazie al Comune e a SenzaFiliSenzaConfini

Da oggi, Internet a banda ultralarga per la Scuola di Verrua Savoia – grazie all’Associazione Senza Fili Senza Confini e all’Amministrazione Comunale.
Per venire incontro alle nuove esigenze presentate dalla DDI (Didattica Digitale Integrata)
l’Amministrazione Comunale ha chiesto all’Associazione Senza Fili Senza Confini di predisporre un progetto di potenziamento dei collegamenti Wi-Fi nell’edificio scolastico. Venerdì 12 marzo Daniele Trinchero, Presidente dell’Associazione Senza Fili Senza Confini, il Sindaco e le maestre presenti a Scuola, hanno collaudato le nuove apparecchiature installate dall’Associazione che permetteranno navigazione a 50 Mb/s in tutti i locali dell’edificio, indipendentemente dal numero di persone collegate.
In questo preciso momento, ciò ci garantisce la possibilità di assicurare una buona qualità delle lezioni on-line, con le quali seguiamo quotidianamente da scuola i nostri alunni che si trovano a casa.
Ma quando questo periodo di emergenza sarà finalmente superato, le potenzialità della nuova rete ci consentiranno di proseguire agevolmente anche in presenza i nostri progetti di didattica digitale, che in passato abbiamo portato avanti tra mille difficoltà tecniche. Grazie di cuore dunque, e… via! A tutta velocità verso il futuro!

Insieme per navigare in sicurezza

Il 9 febbraio in tutto il mondo si celebra il SAFER INTERNET DAY.
Ma la sicurezza in rete è un tema che merita la nostra attenzione tutti i giorni.
Per questa ragione, la nostra scuola aderisce a questa iniziativa dedicando i mesi di febbraio e marzo (…e non solo!) ad attività specifiche rivolte a tutte le classi, a seconda dell’età.
Perciò nelle prossime settimane tutti i bambini saranno coinvolti, e tutti insieme collaboreremo con consapevolezza, per contribuire anche nel nostro piccolo a costruire un INTERNET migliore, più sicuro e rispettoso di tutti.

Tornate a visitare il nostro sito, per rimanere aggiornati.
Nel frattempo, per chi vuole approfondire, cominciate da questo link:
SIC Italia – Safer Internet Day

27 Gennaio: Giorno della Memoria

Oggi in tutto il mondo si celebra il GIORNO DELLA MEMORIA così descritto:               

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, “Giorno della Memoria”, al fine di:                                                – ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico),                                                          – le leggi razziali,                                                                                                                 – la persecuzione italiana dei cittadini ebrei,                                                                      – gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte,                                  – nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

In occasione del “Giorno della Memoria”, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti, in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.»

E quindi anche noi, alunni della Scuola Primaria, eredi di una memoria che ha varcato i confini di ogni nazione, ogni territorio, ogni colore e religione, abbiamo dedicato questi giorni al ricordo di un periodo così oscuro della storia umanaNaturalmente abbiamo riflettuto e discusso in modo diverso e con lo sguardo rivolto soprattutto al futuro, un futuro di speranza e di rispetto, affinchè non debba più avere luogo una simile ideologia di sterminio.

Ringraziamo anche l’Amministrazione Comunale che ci ha fatto dono di un libro sulla Shoah, consegnato dall’assessore T. Patella agli alunni delle classi 4 e 5 e riportante una dedica del Sindaco Castelli.

Nelle varie classi sono stati letti libri, testimonianze, documenti e visionati film…ogni attività è stata calata a misura della classe. Si è poi pensato di dare vita ad un TRENO che potesse in qualche modo ricordare i vagoni nei quali erano deportati i prigionieri verso i campi di concentramento e sterminio, ma che per noi potesse rappresentare un viaggio di speranza, di fiducia nel futuro, verso la libertà di pensare e di esprimersi, il rispetto verso tutti.

Ogni vagone riporta un pezzetto del percorso fatto e dei lavori realizzati…ogni classe, rappresentata da qualche compagno,  ha esposto un piccolo pensiero del tema affrontato…E’ stato questo il nostro modo di ricordare e condividere questo giorno così importante.

 

Qui alcuni momenti   e  Altri ancora

UN PROGETTO CHE CONTINUA…

La collaborazione tra la nostra scuola e l’Istituto di Educazione alla Terra varca i confini della pandemia. L’amore e il rispetto per la Terra passano attraverso la conoscenza e la cura del nostro pianeta… E allora ecco che le voci dei nostri bambini si uniscono per testimoniare un lavoro che risveglia le emozioni.

Un grazie speciale a Carmela e Giulia per essere al nostro fianco in questa meravigliosa scoperta!!

Guarda il video

INSIEME SI PUO’

 

Oggi per i nostri bambini è stata un’occasione speciale per                                              parlare di grandi temi quali:

DIRITTI – RISPETTO – FORZA MORALE – AMORE

Un bambino deve sempre avere un ruolo attivo nel proprio apprendimento che, passa anche attraverso occasioni di questa portata. E allora via a giochi, circle time e piccoli lavoretti  per  sviluppare la capacità di costruire relazioni basate sui principi di PARITA’, EQUITA’, RISPETTO, INCLUSIVITA’, nel riconoscimento e valorizzazione delle differenze, così da promuovere una società in cui il libero sviluppo di ciascun individuo avvenga in accordo col perseguimento del bene collettivo.

Poi tutti in raccordo in piazza del Comune dove alla presenza del Sindaco e del vice sindaco i bambini hanno apprezzato la pachina a tema ed esposto i loro piccoli lavori.

Qui le foto

DIRITTI DELL’INFANZIA

Oggi 20 novembre 

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

Anche i nostri bambini si sono impegnati a capire, conoscere e far valere la Carta dei Diritti dei Bambini. Dopo un primo lavoro in classe, si sono ritrovati a piccoli gruppi nel grande giardino della scuola per raccontare e scambiare idee e opinioni su questo giorno per loro così speciale.

Qui le foto della giornata

LIBRI AMICI: un libro unisce sempre!

Domani, sabato 21 novembre, è l’ultimo giorno di Libriamoci a scuola, l’iniziativa per la lettura nelle scuole, e sarà anche la prima giornata di donazioni di #ioleggoperché.

Durante la settimana di Libriamoci, in tutte le classi si sono svolte attività di lettura a voce alta, per diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura, proponendo occasioni originali e coinvolgenti di ascolto e partecipazione attiva.
Ecco, per esempio, i disegni dei bimbi di classe prima, che hanno ascoltato le “Favole al telefono”, in occasione del centenario della nascita di Gianni Rodari.

Vogliamo ricordare a tutti che dal 21 al 29 novembre è possibile acquistare dei libri da donare alla scuola. La scuola primaria di Verrua Savoia è gemellata con la libreria “L’Angolo di Fricci”, via Roma, 5/B, Chivasso. La libreria è aperta: volendo recarsi di persona, se non c’è una libreria nella propria città, questo rientra tra i motivi validi per gli spostamenti. Comunque, la libreria accetta anche ordini per telefono: 011/9173003 e pagamenti con Satispay.

Un miglio al giorno

Quest’anno ci stiamo impegnando a portare avanti il nostro progetto “Un miglio al giorno”, nella convinzione che trascorrere del tempo praticando attività motoria all’aria aperta (anche una semplice e sana camminata), sia più che mai importante, specialmente in questo periodo.
3 novembre: camminare è bello in tutte le stagioni. La stagione autunnale ci regala meraviglie:

4 novembre: Tutti i bambini della scuola hanno fatto una passeggiata fino al monumento ai caduti e (ben distanziati e a bassa voce, tenendo le mascherine) abbiamo cantato l’Inno di Mameli. Le maestre hanno spiegato ai bimbi il motivo di questo momento e del minuto di raccoglimento che abbiamo fatto. Il Sindaco dei Ragazzi ha raccontato la cerimonia che si è svolta al mattino.